pasta e fagioli alla romana

La pasta e fagioli alla romana è un primo piatto o meglio una minestra caratteristica della cucina povera regionale ma, come sovente capita, la semplicità è ricca di sapore e gusto come questa pietanza che vi propongo oggi.

Questa ricetta mi è stata tramandata da mia madre che la prepara spesso in estate perchè a mio padre piace leggermente tiepida o addirittura fredda, e non posso dargli torto.

Un piccolo inciso sulla tipologia di pasta da utilizzare, per me il risultato più esaltate si ottiene con i maltagliati ma, a Roma, per pasta e fagioli utilizziamo sempre i cannolicchi.

La preparazione è semplicissima il risultato finale strepitoso e restituisce un piatto leggero, privo di grassi, provate e fatemi sapere.

pasta e fagioli


Ingredienti per 4 persone:

  • 250 g di pasta (maltagliati o cannolicchi);
  • 300 g di fagioli borlotti freschi;
  • 2 coste di sedano medie incluse le foglie;
  • 1 carota;
  • 1 cipolla dorata;
  • 750 g di passata di pomodoro;
  • olio extra verigine di oliva;
  • sale.

Pasta e fagioli alla romana

Preparazione

La sera prima mettete in ammollo i fagioli borlotti in abbondante acqua fredda con un pizzico di bicarbonato.

  • Il giorno seguente, una volta puliti il sedano e la carota tagliali a dadini, sbuccia la cipolla e tagliala a fettine sottili metti questi ingredienti in una pentola capiente. Unisci anche i fagioli dopo averli sciacquati. Aggiungi la passata di pomodoro e l’acqua (la stessa quantità della bottiglia) e fai cuocere tutto insieme con coperchio per 40 minuti, ricordando di salare.

  • Passati i 40 minuti assaggia i fagioli per vedere se si sono cotti, e controlla se la minestra non si sia asciugata troppo, in questo caso aggiungi acqua calda, fino a quando tutti gli ingredienti saranno cotti bene. Ricorda che i fagioli dovranno avere una giusta consistenza e non si devono sfaldare anche perchè poi, c’è da aggiungere il tempo di cottura della pasta.
  •  

    Controlla che ci sia abbastanza liquido e versa direttamente i cannolicchi (o i maltagliati) nella pentola, mescola ogni tanto per evitare che la pasta si attacchi al fondo. Io spengo sempre il fuoco quando la pasta è ancora molto al dente, copro con il coperchio e la lascio finire di cuocere altri 3/4 minuti. Servi la tua pasta e fagioli con un giro di olio extra vergine a crudo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.