semola battuta

I grattini all’uovo sono un tipo di pasta fresca ideale per arricchire minestre e brodi di carne, pesce o vegetale.

Se sei un amante di questa particolarissima pasta, in questa ricetta ti spiego come fare i grattini all’uovo in un minuto e con un solo attrezzo da cucina.

Vediamo quali sono le dosi e la tipologia di farina da utilizzare per realizzare questa pasta fresca.

La farina da utilizzare è la semola di grano duro, non a caso, quelli che chiamiamo comunemente grattini, in realtà sono conosciuti come semola battuta, un tipo di pasta fresca di origine antichissima tipica della tradizione pugliese. 

Considerato dunque un piatto tipico tradizionale, il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha inserito la semola battuta nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali della regione Puglia (PAT).

Il modo migliore per gustare i grattini è cotta in un buon brodo di carne ma anche con il brodo vegetale è molto gustosa, io aggiungo una patata piccola per renderla ancora più cremosa e una generosa manciata di parmigiano reggiano.

Dosi*:

  • 100- 120 g di semola rimacinata;
  • 1 uovo intero;
  • zafferano (una bustina).

*potete raddoppiare o triplicare le dosi. Oltre allo zafferano potete arricchire i grattini con prezzemolo, pepe o curcuma.

semola battuta


Come fare i grattini all’uovo in un minuto

Vi sono diversi metodi per realizzare questa pastina, nel video vi mostro uno dei più veloci. Prendete un mixer e mettete direttamente all’interno del recipiente 120 g di semola di grano duro, un uovo e una bustina di zafferano.

Frullando ad intermittenza per pochi secondi vi renderete conto che l’impasto comincerà a diventare granuloso, continuate fino a quando i grattoni sono della dimensione che desiderate, se vengono troppo piccoli e vi piacciono più grossolani si può aggiungere un cucchiaio di acqua fredda se al contrario vengono troppo grossi e umidi potete aggiungere un cucchiaio di farina e frullare nuovamente.

Una volta pronti lasciateli asciugare su uno canovaccio. In alternativa prendete un tagliere e un foglio di carta da forno e disponete i vostri grattini ad asciugare, il giorno dopo trasferiteli in un recipiente di vetro e conservateli in frigo per non più di 5 giorni. Si possono congelare.

 

 

 

[ratings]

Un pensiero su “Come fare i grattini all’uovo in un minuto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.