Hamburger con rucola e formaggio

Hamburger con rucola e formaggio. Che si chiamino hamburger o svizzere, questi medaglioni di carne tritata e pressata rappresentano un modo veloce e pratico di consumare la carne. In questa ricetta, consiglio un modo alternativo e appetitoso al semplice hamburger alla piastra. Con certezza è la maniera più facile anche per far mangiare la carne anche ai più piccoli.

Hamburger con rucola e formaggio

Anche se avete ospiti a casa e avete poco tempo per organizzare una cena, l’hamburger, è sempre apprezzato, se poi lo accompagnate con una teglia di patate al forno e una buona birra la serata è risolta.

Ingredienti per Hamburger con rucola e formaggio (4 persone):

  • 4 hamburger (carne a vostro piacere);
  • 4 sottilette;
  • rucola fresca q.b.;
  • sale q.b.;
  • olio extra vergine di oliva

Preparazione

Hamburger con rucola e formaggio

Prendete un hamburger e adagiatelo su carta da forno, mettete sopra un secondo foglio e, con un matterello, cercate di schiacciare il più possibile la carne per farlo diventare più sottile come mostrato nelle foto 1, 2, 3 e 4. Precedete in questo modo per ciascuno degli hamburger da farcire.

svizzere

Nel frattempo lavate la rucola con cura, asciugatela per bene e tagliuzzatela con le forbici; mettetene un pochino nel medaglione di carne. Dividete in due la sottiletta e adagiatela sulla rucola come mostrato nella foto sottostante.

hamburger rucola e formaggio

Prendete il lembo della carta da forno e chiudete a mezzaluna l’hamburger avendo cura di schiacciare i bordi. Fate attenzione che il formaggio sia al centro altrimenti in fase di cottura potrebbe fuoriuscire.

Mettete in una padella antiaderente un giro di olio extra vergine di oliva, lasciate scaldare 2 minuti e adagiate il vostro hamburger per la cottura. Lasciare rosolare bene da una parte e dall’altra e buon appetito. Gli hamburger preparati in questo modo si prestano inoltre a numerose varianti potete infatti sostituire il formaggio o la rucola con altri ingredienti come ad esempio i funghi, le melanzane, i carciofini oppure i piselli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.